1,459 utenti hanno letto questo articolo

“Con la coda dell’occhio” intrigante già dal titolo la raccolta di racconti di Raffaele Messina che proprio con… la coda dell’occhio, ma un occhio attento e particolarmente sensibile ai problemi della società contemporanea, esplora il complesso universo degli adolescenti di oggi regalando al lettore undici racconti in cui si riflettono i disagi e le problematiche che molto spesso attanagliano i ragazzi di oggi, ponendosi come osservatore ma per certi versi anche compagno delle figure da lui descritte, senza mai scivolare in giudizi severi o moralistici, ma cercando di comprendere le motivazioni più profonde che si celano dietro le  drammatiche  storie dei suoi protagonisti. Sono spaccati di vita inquietanti, spesso scabrosi, ma purtroppo estremamente realistici, che rappresentano un universo in cui molto spesso non si coglie neanche un briciolo di speranza e di luce futura, ma dove al tempo stesso prevale una sete di riscatto, perché quasi sempre questi adolescenti sprovveduti e sbandati, sono il frutto di manipolazioni perverse da parte di adulti cinici e deleteri. Come sempre la cifra vincente delle narrazioni di Raffaele Messina, al di là dell’efficacia delle trame e dei contesti, si conferma anche in questa raccolta nella sua capacità di narratore, che regala al lettore pagine di forte impatto emotivo rese con una  prosa  fluida  e accattivante, immediata e senza  fronzoli o sbavature, ma  che punta  all’essenza delle vicende con velocità ma anche con attenzione al dettaglio e alle sfumature. Sono storie in cui certamente ognuno può riconoscere un fatto di cronaca, un episodio, un comportamento espressione della nostra società purtroppo spesso corrotta e dai risvolti oscuri e l’autore è riuscito a creare un mosaico fatto di tessere diverse ma  perfettamente complementari che ci restituiscono la fotografia nitida e purtroppo dolorosa dei nostri tempi, dove il degrado non abita soltanto nei ceti più bassi, ma  purtroppo spesso è anche il sottofondo  di una borghesia viziata, arrogante e dominata da logiche di ipocrisia ed opportunismo che  Raffaele Messina analizza e rappresenta con efficacia e padronanza stilistica.

Annella Prisco

“Con la coda dell’occhio” – Storie di adolescenze rubate – di Raffaele Messina

Homo Scrivens editore – pag. 122 – costo euro 14,00