1,817 utenti hanno letto questo articolo

Il bonus facciate può aver rilanciato l’edilizia ferma da anni a causa della fiscalità esosa imposta dal governo Monti e ad altre difficoltà oggettive. Ha rimesso in moto l’edilizia che dovrebbe  tradizionalmente trainare altri comparti, ma non si vedono allo stato dei miglioramenti. Incapsulare ermeticamente le case si sta rivelando un errore perché i muri non respirano più a causa dei cappotti che alcuni volevano imporre persino nelle località di mare. Alcuni incidenti dovuti a fughe di gas hanno già provocato nelle case chiuse ermeticamente dei veri disastri con esplosioni devastanti. Molti condomini, poco avveduti e ingordi, hanno pensato ai bonus solo per gli aspetti positivi. E la voglia di afferrare il bonus ha fatto moltiplicare a dismisura il numero dei cantieri messi su con meno sicurezza  e più precipitazione per rispettare le scadenze di fine anno. Io resto convinto che sia stata un’ennesima lobby ad aver pilotato anche questa legge. Stando ai dati di certi uffici del lavoro i cantieri a norma sono uno su dieci. Lascio immaginare cosa accada al Sud. Adesso il grave incidente di Torino con il crollo di una gru che ha provocato tre morti e parecchi feriti e poteva determinare una strage deve far meditare tutti. La Magistratura ha aperto un‘inchiesta, ma qui occorrono ispezioni rapide e il blocco momentaneo dei lavori. La Repubblica è fondata sul lavoro e non può essere macchiata dal troppo sangue versato di chi lavora senza la sicurezza necessaria. Certe leggi sulla sicurezza non vorremmo che fossero delle gride manzoniane. Nell’Italia del  COVID  di nuovo galoppante occorre severità assoluta nel colpire ogni reato contro la vita, a partire dai no vax che vanno isolati temporaneamente dalla comunità civile e posti in un ideale lazzaretto, impedendo loro di continuare a nuocere, attentando alla vita degli Italiani. Un giornale, riferendosi alla tragedia di Torino ,ha titolato: “siamo tutti colpevoli“. Ecco un modo stupidamente demagogico per affrontare il tema. Affermare che siamo tutti colpevoli, significa assolvere i veri responsabili ,ma la demagogia sta dando veramente alla testa, anche a causa del Covid, a troppa gente.