1,120 utenti hanno letto questo articolo

Denso di contenuti ed interessante il recente volume “ Nei vicoli del verso “ di Massimo Pasqualone, una sorta di taccuino di viaggio nei luoghi più nascosti e nelle tradizioni dell’Abruzzo, esplorati dall’autore con curiosità ed attenzione ai singoli dettagli, col risultato di restituire al lettore un affresco di spunti nozionistici tutti molto ben calibrati e collegati tra di loro da un filo conduttore che non fa altro che configurare una vera e propria geostoria della regione. Particolare l’interesse da parte di Pasqualone per la poesia dialettale de luogo, analizzata con attenzione e dovizia di dettagli, riportando alla luce autori ed opere oramai dimenticate, con una forte e costante adesione alle località di cui fanno parte, e con un’attenzione che riscatta e mette in evidenza la bellezza del verso popolare che si sviluppò in particolare agli inizi del Novecento, ottenendo anche quel giusto riconoscimento che le spettava. Quello che rende particolarmente godibile il volume è l’attenzione costante dell’autore al legame tra espressione poetica dialettale d il contesto socio ambientale in cui essa si sviluppava, con una serie di annotazioni storiche e geografiche che ci restituiscono un tessuto ricco di costumi, usanze e spesso anche di prodotti gastronomici, come ad esempio l’accenno al bocconotto, tipico dolce locale, o ad altri aspetti propri del folklore regionale. Interessante anche la distinzione molto ben espressa tra il dialetto delle zone montane e quello invece adriatico o “della costa. Tante le figure ed i poeti su cui si focalizza l’attenzione dell’autore, con una suddivisione del testo in tre parti, ciascuna delle quali costituisce un vero e proprio estratto storico culturale dell’Abruzzo ed a cui si accompagna una nutrita bibliografia che fa di questo volume una preziosa guida alla scoperta dei meandri più nascosti del territorio analizzato, presentata al lettore mai sotto forma di sterile nozionismo, ma sempre con quel pathos emotivo che è parte intrinseca della figura poliedrica di Massimo Pasqualone.

Massimo Pasqualone: “Nei vicoli del verso”/Piccole geostorie dell’Abruzzo letterario

Teaternum Edizioni – Costo euro 15,00