677 utenti hanno letto questo articolo

TORINO: Nuovo sindaco, ultima speranza per rilanciare economia, lavoro e sicurezza. Certo a Torino vi sono ancora tante eccellenze come il Politecnico, l’Università, bellissime aziende, start-up, immagine turistica migliorata, l’Egizio, il Teatro Regio, grandi Banche, ma il PIL prodotto ogni anno (è la somma che fa il totale…) cresce meno della media nazionale da tempo, così Torino è la Città dove la povertà cresce di più ed esploderebbe senza il grande impegno del volontariato cattolico e non. Ci vuole di più, ci vuol altro, ci vuole una macchina comunale più competente e forte, ci vuole una VISION nuova, ci vuole una grande energia umana e politica che rilanci la Città e offra alle sue eccellenze una prospettiva ancora più grande. Ci vuole una ripresa che, come diceva John Kennedy, come una grande onda rialzi tutte le barche …. anche con l’aiuto del nuovo Governo Draghi e del Recovery Plan. La morte stanotte di un altro clochard ci interroga tutti e ci dice che i container per dare un letto a chi non ce l’ha non è il modo di risolvere la questione. Molte grazie della attenzione e della Vostra opinione, Mino Giachino SITAV SILAVORO per Torino 

335.6063313