911 utenti hanno letto questo articolo

Un intreccio avvincente e denso d’inattesi colpi di scena quello che si dipana nelle pagine del recentissimo romanzo di Rita Innocenti “Sulla scia dei lapislazzuli” , felice prova narrativa dell’autrice che ci regala un testo in cui si fondono in modo perfettamente calibrato tratti di psicologia con aspetti del costume contemporaneo. Sfondo della vicenda è il mondo della moda e dell’imprenditoria, su cui si muove Coco, la protagonista della vicenda, giovane e determinata avvocato in carriera, che racchiude nella sua sfaccettata personalità aspetti propri della sensibilità femminile , descritti dalla Innocenti con penna agile e con la capacità di entrare nelle pieghe più profonde della figura narrata. Ma accanto a Coco si muovono tante altre figure che esprimono tipologie diverse del sentire umano, ma che certamente incarnano modalità e comportamenti ricorrenti del vivere oggi. Le pagine del romanzo sono caratterizzate da un andamento ritmico, quasi simile ad una partitura musicale, in cui si alternano momenti di particolare intensità e brio, con altri di ripiegamento e riflessione, e poi c’è sempre la curiosità che l’autrice riesce a tenere desta nel lettore, perché ogni episodio, ogni evento, è preludio di una svolta improvvisa e il più delle volte inattesa. Intense e coinvolgenti anche le descrizioni dei luoghi, rappresentati con tutte le loro più intrinseche caratteristiche, dalla cosmopolita Londra alla romantica Parigi, fino agli scenari bucolici e ricchi di fascino dell’alta Toscana, luogo d’origine della protagonista. Una storia che si fa leggere tutta d’un fiato, raccontata in modo garbato, ma efficace, di quelle dalle quali non vorresti staccarti, proprio per la capacità della Innocenti di immergere il lettore nella trama, portandolo a raggiungere una complicità con le figure descritte e con i continui, appassionati sviluppi della vicenda.

Rita Innocenti “Sulla scia dei lapislazzuli”

Edizioni Helicon – pag.165 – costo euro 14,00