3,496 utenti hanno letto questo articolo

“Ei fu. Siccome immobile,dato il mortal sospiro,stette la spoglia immemoreorba di tanto spiro […]”( Alessandro Manzoni. Il cinque maggio)La gloria, il potere e la ricchezza, cui tutti aspirano – afferma il Manzoni nell’ode dedicata a Napoleone, in occasione della sua morte – sono fragili ed incerti. La vicenda di Napoleone è uno straordinario esempio della caducità della vita umana, nella quale Manzoni individua una possibilità di senso attraverso la ricerca della misericordia divina.Al di là del dono della fede, parlare di caducità umana risulta assolutamente attuale in un’ epoca come questa. Anche per chi non crede in Dio, la ricerca di senso di ciò che è accaduto e delle morti avvenute in questi mesi, nella solitudine degli affetti più cari, secondo me, può passare attraverso una dimensione spirituale e di solidarietà verso chi ci passa accanto e che dobbiamo tenere fisicamente a distanza, ma spiritualmente vicino

4Alberto Nigra e altri 3Mi piaceCommentaCondividi