3,886 utenti hanno letto questo articolo

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella merita la totale solidarietà degli Italiani. In questo momento drammatico per la storia d’Italia, il Presidente, prendendo atto del fallimento del Governo Conte, ha indicato la strada per salvare la Nazione. I politicanti da strapazzo ci stavano portando al disastro, per incapacità evidenti ed errori clamorosi. Il Presidente ha dettagliatamente spiegato perché in queste condizioni non si può votare subito. Le emergenze drammatiche che stiamo vivendo,  non  consentono di andare al voto e solo chi non è in buona fede, può sostenere il contrario. Oggi occorre un governo non politico con il voto e il sostegno  di tutti gli uomini e le donne di buona volontà. L’alto monito di Mattarella deve scuotere le coscienze. E’ la voce della Patria tradita da una politica degradata. Tutti i cittadini devono disporsi alla  massima disciplina attorno al Tricolore, come nei momenti tragici della nostra  storia, ponendosi al servizio del Paese. Il Presidente della Repubblica merita il ringraziamento di tutti i cittadini non faziosi. Forse la fine del governo Conte è tardiva, ma oggi non è il momento delle recriminazioni. Oggi è  il momento di essere italiani  al disopra di ogni divisioni di parte, recuperando la fiducia perduta nelle istituzioni. Pannunzio il 25 luglio 1943 scrisse sul “ Messaggero“ un editoriale dal titolo emblematico: “Per la Patria“. Ecco, noi del Centro Pannunzio  siamo sulla stessa lunghezza d’onda perché siamo in una nuova guerra per salvare la vita degli Italiani e la nostra economia che sta inabissandosi.
Viva l’Italia!