1,906 utenti hanno letto questo articolo

Erano molti anni che l’Italia non vinceva ed era considerata perdente. La vittoria  calcistica contro l’Inghilterra  ha ridato smalto ad un Paese deluso e fiaccato dalla pandemia e dalla crisi  economica. Questa vittoria ci  ricorda quella dei mondiali  del 1982. Oggi Draghi presidente, allora Spadolini. Due grandi figure. Abbiamo risentito l’orgoglio di essere Italiani, ma anche europei rispetto ad un’Inghilterra che ha scelto l’uscita dalla Ue. Con il calcio la politica ha poco o nulla a che vedere, ma tornare a rivedere il  Tricolore a sventolare ci riempie il cuore di gioia perché noi siamo tra quelli che amano disperatamente l’Italia. Auguriamoci che il tifo non provochi effetti sulla diffusione della pandemia. Speriamo che in  tanti siano rimasti a casa a tifare davanti al televisore. Una sconfitta sul fronte del virus vanificherebbe  questo momento di festa. Sulla chat fra  gli amici del Centro Pannunzio in molti abbiamo gioito e abbiamo scritto viva l’Italia! Questo ritrovato orgoglio di essere italiani che ci aveva reinsegnato il presidente Ciampi, deve durare e dare un segnale di riscossa a tutta la Nazione.

Viva l’Italia ! Oggi più che mai.