1,475 utenti hanno letto questo articolo

Questo ultimo  fine settimana in quasi tutte le città e  soprattutto nelle località marine  ha rappresentato un punto critico che va denunciato con fermezza e preoccupazione il distanziamento sociale non è stato rispettato e l’uso delle mascherine sembra diventato un optional. Nelle  farmacie hanno registrato un calo nelle vendite delle mascherine rimaste introvabili per mesi. Siamo in un momento in cui risale il contagio e c’e’ troppa gente irresponsabile che mette in gioco la salute propria e quella degli altri. Il Centro Pannunzio invita al civismo responsabile e alla tutela della salute pubblica. Il rischio è quello di tornare indietro e di dover bloccare di nuovo tutto, con un danno incalcolabile, ma è soprattutto  il pericolo di nuovi morti e di nuove tragedie. Il rispetto della vita nostra e degli altri è un valore a cui  non possiamo e non dobbiamo rinunciare. Troppi ribaldi circolano indisturbati e il caso del manager Veneto tornato dall’estero che ha infettato persone in modo irresponsabile, grida vendetta. Dobbiamo tutti darci una regolata perché quest’anno la frenesia dell’estate non è possibile. Nel budello di Alassio c’erano persone ammassate e senza mascherina. E parliamo di una città vistosamente toccata dal Coronsvirus. Persino Zingaretti ha capito che bisogna stare molto attenti. Qualche mese fa parlava di ritorno alla normalità ,andando spavaldamente e irresponsabilmente  a brindare a Milano ai Navigli. Oggi è lo stesso ministro Speranza a chiedere negli aeroporti  controlli  dei viaggiatori che rientrano dall’estero e controlli ferrei su migranti che continuano a sbarcare ,creando problemi anche di ordine sanitario. L’Italia non può più farsi carico di questi problemi perché siamo un paese alle cord, entrato in una crisi Economica  comatosa. Siamo noi che dovremmo essere aiutati e non certo noi ad aiutare altri, come sostengono quelli che hanno smarrito quella che Weber chiamava  l’etica della responsabilità.
Se non vogliamo tornare chiusi in casa a Ferragosto, dobbiamo comportarci in modo responsabile. Personalmente ho minacciato un esposto ai Carabinieri nei confronti di gente che circola all’interno degli ascensori senza mascherine. Gente barbara, in fondo neppure degna di vivere, che non rispetta la vita degli altri e neppure la propria.
L’esempio di Trump  che festeggia il 4 luglio e provoca migliaia e migliaia  contagi è l’espressione più vistosa di un’indecenza e di una irresponsabilità totale che va condannata senza riserve.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.