1,322 utenti hanno letto questo articolo

Anche un semplice citofono potrebbe aver compromesso un risultato elettorale che i protagonisti speravano diverso..
Il professore Zagrebelsky ha, di recente, in un articolo, commentato il gesto compiuto da Salvini come simile a quello che diede avvio alla tragica notte dei cristalli. Credo che, senza ogni retorica, in Italia sia fondamentale mantenere sempre la distinzione tra il potere politico, quello esecutivo e quello giudiziario. Un gesto come quello che ha compiuto Salvini, che sarebbe forse risultato banale se a farlo fosse stato un uomo comune, non è stato, invece, nel momento in cui lo ha compiuto un rappresentante parlamentare. Si è caricato di significati che sono andati in direzione di un esercizio antidemocratico del potere. Se, invece, voleva essere un gesto burlesco, credo che non spetti ad un uomo politico calcare le scene di un palcoscenico